BLOG & NEWS

10 curiosità sulle calzature

15 giugno 2018

In questo articolo vi elencheremo le 10 curiosità che non sapete sulle scarpe, dalle più antiche a quelle dei nostri tempi moderni.

  1. Tacco a spillo: il tacco a spillo è nato in Italia ed è stato inventato negli anni 50 da alcuni artigiani di Vigevano.
  2. Infradito: le infradito hanno origini lontanissime, si usavano già ai tempi dell’antica Roma, in Giappone, in Grecia e nell’antico Egitto.
  3. Imelda Marcos, moglie dell’ex presidente delle Filippine Ferdinando Marcos, possedeva nel proprio armadio circa 3200 paia di scarpe che, messe in fila una dietro l’altra, supererebbero di circa due volte l’altezza della Tour Eiffel.
  4. Sneakers: il nome “Sneakers”, le scarpe con suola in gomma che utilizziamo tutt’ora, proviene da un poliziotto inglese che nell’800 inventò le scarpe con la suola in gomma in modo che i poliziotti non facessero rumore e non si facessero scoprire dai criminali di conseguenza. “To sneak” infatti vuol dire “di nascosto”.
  5. Il designer britannico Dominic Wilcox ha inventato scarpe con GPS integrato, che, quando i tacchi vengono sbattuti fra loro, permette alle scarpe, attraverso alcune piccole luci, di indicare la distanza e la via per tornare a casa.
  6. “Fare le scarpe a qualcuno” significa danneggiarlo e prenderne il posto: questa espressione deriva dal gergo militare nel momento in cui un soldato vivo indossava le scarpe di un soldato morto.
  7. Le scarpe più costose sono state realizzate e venduta a New York: un paio di scarpe con diamanti e oro 18 carati dal valore di ben 118 mila €.
  8. Le scarpe veramente indossate più grandi sono quelle utilizzate dall’uomo più alto del mondo, 2,51 metri e un numero 60 di piedi! Scarpe ovviamente fatte su misura.
  9. In Messico è tradizione indossare stivali da Cowboy con una punta lunga, che può arrivare fino ad 1 metro di lunghezza.
  10. Negli Stati Uniti le Donne, per sfoggiare un piede perfetto, sono disposte addirittura a ricorrere ai bisturi. Smussare della pianta del piede, accorciare le dita oppure praticare delle iniezioni di collagene che creano un cuscinetto sotto la pianta del piede per resistere alle lunghe giornate sopra ai tacchi.